Bilancio, trasparenza e partecipazione: gli impegni presi con i cittadini

All’inizio del mandato, l’Amministrazione ha preso con i propri cittadini degli impegni ben precisi, che si è impegnata a rispettare.

Si presenta in questa sezione del sito la verifica puntuale dello stato di attuazione del programma per il tema “Bilancio, trasparenza e partecipazione”: per ciascun impegno è riportata la percentuale sintetica di realizzazione al 31/12/18, corredata da una breve descrizione delle principali politiche realizzate.

STATO DI AVANZAMENTO


100%


75%


50%


25%


0%



Una vista d'insieme


6


impegni complessivamente presi con i cittadini

100%


la percentuale di impegni completati o realizzati almeno al 75%

Gli impegni


Analisi delle spese sostenute per individuare possibili risparmi e monitorare col tempo la spesa corrente

Il Comune ha lavorato costantemente per il controllo della spesa corrente e delle spese di funzionamento, verificandone l’andamento e cercando – ove possibile – di contenerle, tenendo conto delle esigenze dell’Ente.

In particolare nel quadriennio 2014/2018 si è lavorato su: efficientamento energetico e utenze (-38.500€), contenimento delle spese di funzionamento per automezzi, carburante, stampati, cancelleria, vestiario, assicurazioni, manifesti, fotocopie, etc (-12%) e delle spese del personale (-6%)-anche mediante l’esternalizzazione di alcune attività, indennità degli amministratori (-14.000€).

In particolari le esternalizzazioni hanno riguardato:

 

  • il servizio di bus scolastico,
  • la gestione del centro sportivo,
  • la gestione dell’asilo nido

 

Non è stato acceso nessun nuovo mutuo ed è stato inoltre ridotto il debito residuo (-1.683.000€).

Il monitoraggio delle spese di funzionamento e la buona gestione del bilancio hanno permesso, tra le altre cose, di non sottrarre risorse da dedicare all’attivazione di nuovi servizi.

100%


STATO DI AVANZAMENTO


Revisione di tutti i contratti di fornitura per valutare dove è possibile avere un vantaggio economico, anche attraverso gare sovracomunali

Portata avanti la revisione dei contratti di fornitura/servizi, individuando man mano con le scadenze dei contratti possibili spazi di efficientamento.  Rivisti e razionalizzati, ad esempio, la gestione/coordinamento dei centri estivi comunali, il noleggio delle macchine da ufficio, il servizio di stampa e fornitura di manifesti e la fornitura del materiale di cancelleria.

Avviate varie collaborazioni a livello sovracomunale:

 

  • Segreteria comunale in gestione associata in convenzione con Settimo Milanese;
  • gara unica con Settimo Milanese per il CED, all’interno della quale entrambi gli enti hanno deciso di utilizzare la medesima piattaforma informatica dalla stessa software house, con condizioni economiche più favorevoli;
  • OIV gestito in forma associata;
  • Realizzata a fine settembre 2017 la Centrale Unica di Committenza (CUC) tra i Comuni di Cornaredo (Capofila), Settimo Milanese, Bareggio e Arluno che ha realizzato finora 19 gare di cui 3  a lotti, consentendo risparmi sulle spese legali, sulle commissioni giudicatrici e sulla tassa appalti ANAC.

 

Indetta a febbraio la gara a lotti della ristorazione scolastica per il Comune di Cornaredo e Arluno con un consistente risparmio di spesa.

Il maggiore vantaggio economico per il Comune di Cornaredo legato alla CUC, è rappresentato da un lato dal risparmio relativo alle gare che l’Ente avrebbe dovuto affidare ad un’altra Centrale di Committenza esterna e dall’altro dalle quote che gli altri Comuni aderenti alla Convenzione pagano a Cornaredo per il servizio. Il vantaggio in termini di efficienza, invece, è rappresentato dalla riduzione dei tempi di indizione delle gare, ben al di sotto dei trenta giorni previsti dalla Convenzione, e dei tempi di conclusione

75%


STATO DI AVANZAMENTO


Nomina dei Presidenti delle società partecipate sulla base dei curricula, in modo trasparente

Impegno realizzato in modo costante, ad esempio con la nomina del revisore unico della farmacia comunale.

Tutti i bandi sono stati fatti in maniera pubblica e trasparente

100%


STATO DI AVANZAMENTO


Determinazione delle posizioni di responsabilità all’interno della Pubblica Amministrazione e di consulenza sulla base delle competenze professionali

Individuate figure sempre preparate e di elevata professionalità. La spesa per consulenze, inoltre, è stata contenuta e non è mai aumentata.

100%


STATO DI AVANZAMENTO


Messa a disposizione di determine e delibere sul sito internet comunale, che sarà migliorato per una maggiore fruibilità

Le delibere sono tutte disponibili sul sito. L’elenco delle determine è disponibile, ma per ottenere gli allegati è necessario fare una richiesta specifica.

Il sito comunale sarà rinnovato nel corso del 2019.

75%


STATO DI AVANZAMENTO


Attivazione del percorso del bilancio partecipativo per coinvolgere associazioni, quartieri e singoli cittadini nella stesura del bilancio

Realizzate 3 edizioni del Bilancio Partecipativo, per un totale di 480.000€ complessivi messi a disposizione dei cittadini. 15% il tasso di partecipazione medio a ciascuna edizione.


100%


STATO DI AVANZAMENTO


Oltre gli impegni


Tariffe e tributi

Contenuti gli aumenti tariffari, ad eccezione dell’aumento della TASI nel 2015, realizzato con lo scopo di coprire il fabbisogno tra entrate e uscite, che costringeva a utilizzare gli oneri di urbanizzazione a copertura della spesa corrente.

L’aumento, effettuato nel primo anno di gestione effettiva del bilancio, è stato coraggioso e lungimirante, consentendo di riequilibrare i conti del Comune e ottenere nuove risorse a regime. Ai cittadini è stato chiesto un “sacrificio” in un solo anno, dato che negli anni successivi il contributo è stato ricevuto come compensazione dallo Stato.

Introdotta nel 2015 l’esenzione dall’addizionale comunale IRPEF per i redditi fino a 10mila €.

Ridotte le tariffe della TARI, tra 2014 e 2019 la parte fissa della tassa è stata ridotta del 12% per le famiglie e del 15% per le attività.

Il risultato è stato ottenuto anche grazie al recupero della base imponibile (+6,4%) ottenuta dal Comune con l’incrocio delle banche dati a disposizione.

Semplificati gli adempimenti, con l’introduzione dal 2015 della cartella unica del contribuente (circa 7mila cittadini interessati), resa possibile anche grazie alla reinternalizzazione del calcolo della TARI.


Lotta all’evasione fiscale

Oltre 1,1 mln di euro incassati dalla lotta all’evasione (IMU e TASI), in corso altre pratiche di recupero per ulteriori 773.000€. Avviati solamente due contenziosi.

Velocizzata tra 2014 e 2018 la riscossione coattiva crediti, in particolare per la Polizia Locale. Nel 2018 a fine anno sono state inviate tutte le ingiunzioni di riscossione coattiva di tutti gli atti emessi fino al 31/12/17 relativi alle entrate principali (PL, Codice della Strada, tributo sui rifiuti, servizi scolastici).


Risorse per gli investimenti

Dal 2015 al 2018 gli oneri di urbanizzazione sono utilizzati solo per investimenti.

L’avanzo sbloccato, 5.300.000€ tra il 2014 e il 2018, è stato destinato a spese di investimento sul territorio, assicurando maggior risorse senza aumentare l’indebitamento.


Tempestività dei pagamenti

Dopo una fase critica, nel 2018 il Comune è tornato ad avere valori in linea con quelli precedenti al cambio di software utilizzato per i pagamenti.

Alla fine del 2018 il debito scaduto con i fornitori è pari a zero e non è presente nessuna fattura in ritardo da pagare.
I giorni di pagamento in media sono 22,5, con un indice di tempestività al di sotto di quanto richiesto, senza alcuna criticità per le casse comunali.


Efficienza della macchina comunale

Approvato il bilancio in tempi sempre più rapidi, entro i primi mesi dell’anno e non più in ritardo come negli anni passati, passando da luglio per il bilancio 2014 a dicembre per il 2018.

Attivo da fine 2018 il rilascio della Carta di Identità elettronica.

Attivato il registro per la donazione degli organi.