Dagli impegni ai risultati




Una vista d'insieme


32


impegni complessivamente presi con i cittadini

75%


gli impegni completati o realizzati almeno al 75%

Gli impegni


Definire una nuova politica per la casa con l’individuazione di aree per l’edilizia economico popolare ed ampliare le aree per l’edilizia convenzionata, prevedendo anche interventi di housing sociale, in particolare per favorire l’insediamento di giovani coppie.

All’interno del PGT sono state riconfermate le aree di edilizia convenzionata previste nelle aree di trasformazione.

In tutti gli ambiti di trasformazione, inoltre, è prevista una quota del 20% di edilizia convenzionata, nonostante questo, però, la crisi del settore ha rallentato l’implementazione delle misure previste.

Ai residenti in alloggi pubblici, è stata data la possibilità di effettuare il passaggio da diritto di superficie a proprietà, con un’adesione all’iniziativa superiore all’80%.

Completati gli interventi sugli ultimi 4 lotti già progettati in precedenza sugli alloggi ERP in via Lea Garofalo e via Vittime delle Foibe.

Il Comune ha infine aderito al finanziamento di Fondazione Cariplo per l’housing sociale.

75%


STATO DI AVANZAMENTO


Rivedere i contenuti delle aree di trasformazione previste dal PGT, attraverso verifiche economico-finanziarie per valutare la reale attuazione dell’ambito

Il PGT ha rivisto tutte le aree di trasformazione, in alcuni casi anche in anche in modo evidente, con modifiche rispetto agli insediamenti precedentemente previsti.

Nel Piano sono stati rivisti anche gli spazi pubblici, valutando il loro possibile sviluppo.

Tra gli obiettivi delle modifiche, c’è quello di integrare le aree di trasformazione con il territorio in cui sono inserite, ottenendo più aree verdi per la cittadinanza così come servizi, piste ciclabili e rispondere all’esigenza di avere nuove abitazioni, all’interno di abitati di qualità.

Tra le aree oggetto di revisione:

Area Colgar (ex-azienda produttiva inserita in un contesto residenziale): il PGT propone una soluzione che da un lato cerchi di tenere aperto un ambito industriale che si richiami all’industria 4.0, compatibile con il contesto residenziale dove l’attuale azienda è inserita, dall’altro consenta uno sviluppo residenziale moderato che vada a completare il quartiere aggiungendo qualità con più verde e una viabilità migliore.

Area dismessa Ex Alemagna (inserita in contesto industriale): il PGT prevede la creazione di un condominio con la riqualificazione complessiva dell’area, con parcheggi, fotovoltaico e verde. La rivitalizzazione dell’area industriale per ora è prevista nel PGT, ma sarà necessario reperire i fondi necessari e avviare la realizzazione.

100%


STATO DI AVANZAMENTO


Effettuare un censimento di tutti gli immobili non utilizzati e intervenire prioritariamente prevedendo un riutilizzo di queste aree, per non impegnare altro territorio

Il PGT – adottato a novembre 2018 e in approvazione a fine marzo 2019 – non utilizza altre aree agricole ed è a zero consumo di suolo, non solo, rispetto al precedente PGT è previsto un “recupero di suolo”, con una riduzione del 20% rispetto a quanto deciso in precedenza.

Con un’analisi all’interno del PGT sono stati censiti gli immobili dei centri storici, e sono stati previsti incentivi per gli interventi di ristrutturazione nel centro storico, con tagli dei contributi di costruzione fino al 90%, in modo da dare risposta alle situazioni di criticità.

Il PGT prevede per il recupero del centro storico che l’Amministrazione si faccia promotrice della creazione di condomini, cerchi mutui a tassi agevolati e definisca convenzioni con aziende di servizi per la riduzione dei costi di allacciamento.

Anche per la sistemazione di aree dismesse sono previste riduzioni fino al 50% per i contributi di costruzione.

100%


STATO DI AVANZAMENTO


Preservare le aree verdi libere, prevedendo la possibilità di affidare alcuni spazi pubblici ad agricoltori che utilizzino tecniche innovative

A Cornaredo sono presenti 42 mq di verde pubblico per abitante ed è necessario garantire verde di qualità, a fronte di un aumento progressivo dei costi di gestione.

In questa direzione alcune rotatorie sono state sponsorizzate da aziende che ne curano la gestione e manutenzione.

Le aree agricole comunali sono date in affidamento da oltre 20 anni ad un’azienda del territorio e, per quanto riguarda le nuove aree, non è stato possibile fare sinergia con le realtà esistenti.

25%


STATO DI AVANZAMENTO


Prevedere nel PGT un numero adeguato di residenze per giovani coppie e famiglie in difficoltà

Confermate le aree di edilizia convenzionata, dando una risposta generale all’esigenza di residenzialità, anche delle giovani coppie.

Alcuni alloggi ERP sono stati venduti alle famiglie che vi risiedevano, utilizzando le risorse ottenute per acquistare 3 nuovi alloggi da destinare a famiglie in difficoltà.

L’operazione è stata pensata con l’intendo di modificare il parco abitativo del comune che, a fronte delle richieste di abitazione, non era in grado di dare risposte adeguate.

L’aver messo in vendita alloggi, offrendoli però ai cittadini che vi risiedevano, ha permesso a coloro in grado di farlo di diventarne proprietari, con un forte valore sociale, anche alla luce del fatto che i proventi sono stati rinvestiti in altri alloggi, dando così la possibilità di dare risposte ad altri cittadini in cerca di casa.

Sempre nella logica di avere abitazioni per i cittadini – anche non definitive – è in corso una progettazione sul bene confiscato per creare all’ultimo piano dei locali dove sviluppare interventi relativi all’abitare di soggetti in stato di bisogno o in situazioni di emergenza.

Per ricercare alloggi pubblici, il PGT apre alla possibilità che negli ambiti di trasformazione le eventuali monetizzazioni possano essere realizzate attraverso cessione di alloggi di edilizia residenziale

75%


STATO DI AVANZAMENTO

Verificare la necessità di nuove strutture pubbliche (es. struttura per le feste al centro sportivo, casa per le associazioni…)

Nel corso del mandato sono state realizzate nuove strutture pubbliche e sono stati realizzati importanti interventi su quelle esistenti:

Edilizia scolastica:
scopri di più nel progetto in primo piano

Edificio confiscato alla criminalità organizzata:
scopri di più nel progetto in primo piano

Chiesa vecchia:
scopri di più nel
progetto in primo piano

Tensostruttura polifunzionale:
scopri di più
nell’area dedicata allo sport

Biblioteca:
realizzato un progetto di massima per l’ampliamento della biblioteca. Avviati a inizio 2019 i lavori per la realizzazione della pavimentazione esterna della zona a sud dell’edificio dell’ex-Filanda, in modo da rendere possibile l’ampliamento delle attività della biblioteca anche all’esterno.

Cimiteri:
Il rispetto dei nostri morti passa anche attraverso il mantenimento decoroso delle strutture cimiteriali.

  • Cimitero di San Pietro all’Olmo: Recupero della cappella dei Sacerdoti, Sistemazione nuovo campo per le sepolture a terra, Realizzazione del monumento destinato al nuovo Ossario/ Cinerario comune Sistemazione passaggi pedonali in autobloccanti lato cappella dei Sacerdoti.
  • Cimitero di Cornaredo: Sistemazione ingresso principale con targhe “ Pensieri” e “ Note storiche”, Recupero vecchie strutture a nuovi cinerari e ossari, Realizzazione del monumento destinato al nuovo ossario/cinerario comune, Nuova pavimentazione per il passaggio pedonale a sinistra dell’ingresso principale, Nuovo cinerario, Rifacimento fontanelle e servizio igienico.

Edificio Ex-filanda:
l’edificio, sempre più riferimento per le attività culturali e sociali del comune, è stato oggetto di importanti interventi: Deumidificazione delle murature perimetrali con iniezione di resine siliconiche, Rifacimento della scala di emergenza, Realizzazione del passaggio pedonale in porfido con nuovo affaccio sul fontanile “Giardino” prima ostruito dalla vecchia recinzione, Installazione di 20 porta biciclette di nuova generazione, Piantumazione di sei gelsi a ricordo dell’attività di bachicoltura che aveva luogo in filanda, Installazione di 3 leggii con notizie storiche sulla filanda, il fontanile “Giardino” e sulla bachicoltura, Ampliamento del parcheggio per automezzi lato piazza mercato.

Altre opere pubbliche:
Nuova pista di atletica leggera al centro sportivo e rifacimento copertura campo da Calcio a 5;
Edilizia scolastica: interventi in tutti gli edifici per un valore di 3 milioni di euro e installazione di nuove lampade a led;
Efficientamento/riqualificazione di 24 centrali termiche in tutti gli edifici comunali;
Riqualificazione di tutta l’illuminazione pubblica con sostituzione di 3.500 lampade (in corso);
Apertura del Centro prelievi a San Pietro;
Eliminazione delle barriere architettoniche (case in via Adige, marciapiedi, edifici scolastici);
Riqualificazione via Cavour lato Piazza Libertà;
Campo minibasket vicino al Centro “Il Melograno”;
Copertura balconata edificio ex Filanda;
Riqualificazione parcheggio via Filanda a San Pietro all’Olmo (in corso);
Chiesa Vecchia a San Pietro all’Olmo: recupero transetto sud, organo, antiquarium, pannelli con affreschi;
Convenzione con “Open Fiber” per realizzazione rete in fibra ottica a larga banda;
Stesura della fibra ottica comunale fino a Cascina Croce;
Nuovo capolinea Trasporto Pubblico Locale in via dell’Artigianato;
Strade e marciapiedi: interventi manutentivi su 30.000mq di strade e 6.300mq di marciapiedi;
Riqualificazione di via Cascina Croce dall’incrocio con viale della Repubblica fino alla piazza della frazione;
Recupero ponte in via Ghisolfa sul fontanile Cavo Generale e ampliamento della via;
Rifacimento dei due ponti pedonali area verde tra via Brera e via Sturzo;
Attraversamento pedonale tra via Ghisolfa e Strada Provinciale 172;
Rifacimento muretto in via Brera;
Installazione dispositivi per la lotta contro le zanzare.

100%


STATO DI AVANZAMENTO

Promuovere interventi per l’eliminazione dell’umidità ascendente

 

Realizzati interventi sulla ex Filanda di P.zza Libertà e promosse le possibili modalità di intervento sugli edifici privati, sensibilizzando la cittadinanza sul problema e sulle soluzioni attuabili

50%


STATO DI AVANZAMENTO


Realizzazione del piano del colore per recuperare i colori caratteristici del centro storico (prevedere eventualmente il rimborso del 50% del costo se il progetto venisse approvato da parte dell’Ufficio Tecnico)

Realizzato il Piano del colore, con l’obiettivo di tutelare e riprendere i colori esistenti. Il Piano non è ancora stato recepito nel regolamento edilizio e dovrà essere integrato nel regolamento che il comune produrrà nei prossimi mesi.

Il documento è comunque utilizzato come punto di riferimento per tutti gli interventi autorizzati.

Mantenuti i contributi per chi realizza interventi di rifacimento e tinteggiatura delle facciate secondo i colori storici.

75%


STATO DI AVANZAMENTO


Incentivare le attività commerciali, anche attraverso facilitazioni in materia di affitto

Le politiche realizzate:

Piuttosto che sulle facilitazioni in materia di affitti – per le quali non sono previste misure specifiche, vista la mancata disponibilità da parte dei privati – l’amministrazione ha lavorato per incentivare il commercio tramite altri strumenti, coinvolgendo attivamente i commercianti e condividendo con loro lo sviluppo di progettualità comuni.

Tra le iniziative messe in campo:

  • avvio del SUAP digitale, con l’adesione a “Impresa in un giorno”;
  • creazione della Consulta del Commercio;
  • realizzazione di manifestazioni ed eventi come la Notte bianca, manifestazioni natalizie, Street Food, Concorso vetrine e una mostra fotografica permanente con l’installazione di foto storiche nelle vie commerciali – circa 150 pannelli – sia di Cornaredo che di San Pietro;
  • rinnovo degli arredi urbani.

 

In particolare la Consulta del commercio è stata avviata nel 2017 con l’obiettivo di costruire iniziative e condividere le politiche, oltre che far emergere, tramite il dialogo con i diversi soggetti, le esigenze e le criticità, valorizzandone sia il ruolo proattivo che di ascolto.

Rivisti il regolamento delle aree pubbliche e l’organizzazione del mercato di Cornaredo, con una nuova assegnazione degli spazi e la definizione del piano di sicurezza collegato.

Gli spazi del mercato sono stati rivisti – oltre che per migliore la gestione dei banchi – per fare in modo che possano passare anche i mezzi di soccorso.

Definito il Regolamento dehors, dando la possibilità di estendere l’attività dei pubblici esercizi  all’esterno

75%


STATO DI AVANZAMENTO


Istituzione di un monitoraggio continuo per superare eventuali difficoltà che ostacolino il recupero del patrimonio esistente

Proseguito il monitoraggio delle aree più rilevanti sulle quali intervenire.

I dati relativi al patrimonio del centro storico erano fermi da oltre 10 anni e nel 2018 sono stati aggiornati in fase di redazione del PGT.

Per il monitoraggio del patrimonio non è stato implementato un sistema dedicato.

25%


STATO DI AVANZAMENTO

Creare una consulta delle corti

Il PGT dà l’indicazione perché il recupero del centro storico passi non solo dagli incentivi, ma da un meccanismo di coinvolgimento delle corti e dei condomini per la ricerca di finanziamenti e le modalità di gestione.

È in corso una valutazione per individuare una corte “pilota” dove sperimentare nuove modalità di gestione.

Attualmente non è attiva una consulta delle corti vera e propria, anche a causa della frammentazione delle proprietà.

25%


STATO DI AVANZAMENTO

Istituire lo sportello unico per semplificare il rapporto tra l’imprenditoria e le istituzioni

L’Ufficio SUAP gestisce le pratiche in modo informatizzato, e aderisce alla piattaforma informatica “Impresa in un giorno” della Camera di Commercio, che consente di gestire digitalmente tutte le pratiche relative all’apertura di un’attività.  In particolare, con la creazione del Fascicolo Unico di Impresa, qualsiasi ente può accedere direttamente ai dati e alle informazioni delle Imprese, senza che al cittadino vengano chieste nuovamente o debba produrre ulteriori documentazioni.

In corso un’analisi per valutare l’accorpamento del SUAP in gestione associata a livello di area omogenea, con uno sportello al servizio di più comuni o l’eventuale delega di alcune attività alla Camera di Commercio, in modo da semplificare e snellire gli aspetti burocratici, oggi in carico al SUAP, liberando tempo e risorse per attività più qualificanti.

75%


STATO DI AVANZAMENTO


Favorire l’insediamento di attività “green economy”

Sul territorio non sono direttamente presenti attività produttive legate alla green economy.

Definito un accordo con Coldiretti per la creazione, in via sperimentale, di un mercato contadino a km zero mensile, una volta al mese per due trimestri all’anno, con l’obiettivo di promuovere le produzioni locali, di Cornaredo e dei Comuni limitrofi. Il mercato si svolge nel centro storico del paese con buona adesione di pubblico.

Riorganizzati e sistemati gli orti comunali, in modo da permettere una gestione più efficienti degli spazi.

50%


STATO DI AVANZAMENTO


Realizzare la mappatura delle aree dismesse

La mappatura è stata realizzata nel PGT.

100%


STATO DI AVANZAMENTO


Individuare strumenti urbanistici che facilitino il recupero dell’esistente con l’insediamento di nuove attività

Individuati nel PGT incentivi per il recupero del patrimonio esistente.

100%


STATO DI AVANZAMENTO


Verificare la possibilità di interventi volti alla riduzione del costo dell’energia

Non è stato possibile individuare alcun tipo di intervento.

0%


STATO DI AVANZAMENTO

Realizzare il censimento dei tetti contenenti amianto (eternit) con il supporto dell’ASL

Il comune ha promosso campagne informative sul rischio amianto e ha previsto incentivi per i privati che rimuovono e smaltiscono l’amianto.

Lanciata nel 2015 la campagna “Togliamocelo dalla testa” con ottimi risultati: smaltiti in 4 anni 516 mila kg di amianto compatto.

Eliminato completamente l’amianto da edifici pubblici e scuole.

In corso una campagna per l’eliminazione del Radon dalle case e modificato, in questa direzione, il regolamento edilizio.

100%


STATO DI AVANZAMENTO


Realizzare convenzioni con aziende specializzate per semplificare e ottimizzare le procedure di intervento

Sottoscritte convenzioni con 2 aziende per la rimozione e sostituzione dei tetti in amianto con agevolazioni e sconti.

100%


STATO DI AVANZAMENTO

Costruire corridoi che mettano in connessione le realtà verdi del nostro territorio

I Piani attuativi e gli ambiti di intervento sono definiti in modo da dare continuità al verde e connettere le diverse aree.

Nel PGT si è inteso sia estendere le aree verdi, sia creare un disegno organico del territorio – la REC Rete ecologica comunale – che dia la possibilità agli animali di spostarsi.

Già realizzati piccoli interventi che vanno in questa direzione.

Tra gli interventi previsti, quello di maggior rilievo è il corridoio verde della ex statale 11.

75%


STATO DI AVANZAMENTO


Salvaguardare le aree verdi valorizzando i parchi come luogo di aggregazione della nostra comunità

Realizzato il censimento di tutto il patrimonio arboreo, per un totale di circa 5.000 alberi, connesso alla realizzazione del piano di manutenzioni, con l’utilizzo di analisi visive e strumentali (VTA) che consentono di avere un chiaro quadro dello stato del verde e valutare lo stato di salute delle piante, programmando gli interventi necessari.

Recuperato l’Albero monumentale presente a Cornaredo – un Noce del Caucaso di più di 100 anni, inserito nell’elenco di alberi monumentali di regione Lombardia – con interventi mirati.

Realizzati interventi in 17 parchi gioco (inclusi quelli nelle tre materne e asilo nido), con manutenzione continua e potenziamento delle attrezzature.


100%


STATO DI AVANZAMENTO


Recuperare la bellezza del fontanile Giardino e renderlo più fruibile alla cittadinanza

Completati nel 2018 i lavori creando un accesso al fontanile Giardino con un percorso in materiale di pregio e con la piantumazione di 6 gelsi, migliorando di conseguenza la visione del fontanile.

100%


STATO DI AVANZAMENTO

Costituzione dell’Ufficio Energia per gestire e monitorare le attività previste dal piano e come momento informativo per tutta la cittadinanza

L’Ufficio Tecnico del comune è stato coinvolto sul tema, assumendo anche la funzione di ufficio energia.

Per un anno è stato attivo lo Sportello Infoenergia, sostituito poi dai servizi erogati direttamente dall’Ufficio Tecnico.

100%


STATO DI AVANZAMENTO


“Gestione calore” degli impianti di riscaldamento e condizionamento a livello comunale

Realizzati interventi di sostituzione e ammodernamento di 24 centrali termiche, tra scuole ed edifici pubblici, con l’installazione di caldaie a condensazione e a pellet, cogeneratori, valvole termostatiche in tutti gli ambienti e telecontrollo/telegestione degli impianti.

Ottenuta maggiore praticità nella gestione e importanti risparmi energetici (circa 160 mila euro risparmiati e minori emissioni in ambiente di 404 t di CO2 tra 2017 e 2018).


100%


STATO DI AVANZAMENTO


Installazione di impianti per la produzione di energia pulita (es. impianti fotovoltaici, con piano di solarizzazione fotovoltaica e termica degli edifici pubblici)

Le politiche realizzate:

Installati impianti di produzione di energia termica con l’utilizzo di solare termico nel centro sportivo e presso il centro anziani Melograno in via Brera.

Installati 3 cogeneratori per la produzione di energia elettrica e termica, ritenuti più strategici e funzionali del fotovoltaico.

100%


STATO DI AVANZAMENTO


Contenere i costi dell’illuminazione pubblica con la sostituzione degli impianti con quelli nuovi e lampade led

Assegnata la concessione ventennale per la riqualificazione degli impianti, con sostituzione integrale dei 3.200 punti luce esistenti utilizzando lampade a led.

È in corso la condivisione del progetto esecutivo per la realizzazione degli interventi.  I lavori, che inizieranno tra aprile e maggio 2019, permetteranno  anche l’avvio di molti nuovi servizi per la “città intelligente”.

Il minore consumo di elettricità (oltre il 60% in meno dell’ attuale) porterà benefici ambientali con una riduzione delle emissioni di 500 t di CO2 all’anno.

50%


STATO DI AVANZAMENTO


Promuovere campagne informative per il risparmio energetico, anche attraverso accordi con società specializzate, coinvolgendo l’intera cittadinanza

Realizzate campagne informative, in particolare sul fotovoltaico (con 5 soggetti coinvolti) e sull’efficientamento energetico degli edifici (con Legambiente).

100%


STATO DI AVANZAMENTO


Nuovo piano per la viabilità ciclopedonale, in particolare per facilitare il collegamento con servizi pubblici, fermate autobus, stazioni ferroviarie Rho e Pregnana, prevedendo anche nuovi parcheggi per bici (interscambio bici-bus)

Ottenute risorse destinate alla viabilità ciclabile e pedonale tramite 3 bandi nell’ambito del Piano nazionale sulla sicurezza stradale.

Uno dei progetti – finanziato al 70% da Regione Lombardia, con fondi europei – è sviluppato a livello sovracomunale con Rho, Pregnana e Settimo Milanese.

Realizzati interventi di riqualificazione di attraversamenti (3 in totale), piste ciclabili e viabilità pedonale.

In totale vi sono a Cornaredo sono presenti 32 km di piste ciclabili.


100%


STATO DI AVANZAMENTO

Migliorare il sito web del Comune con spazi specializzati

Il rifacimento completo del sito del Comune sarà realizzato nel 2019.

Nel frattempo nel sito esistente sono stati inseriti spazi specifici per i lavori pubblici e le politiche sociali.

25%


STATO DI AVANZAMENTO


Accesso internet gratuito presso gli spazi pubblici e sedi comunali

Realizzate due aree con accesso gratuito a internet in Piazza Libertà e Piazza della Chiesa Vecchia.

100%


STATO DI AVANZAMENTO


Uso di gare on line per gli acquisti di forniture, condividendo i volumi di acquisto anche con gli altri comuni

Costituita a settembre 2017 la CUC – Centrale Unica di Committenza (CUC ARCO BASE) per la gestione associata delle gare d’appalto tra i Comuni di Cornaredo (capofila), Settimo Milanese, Bareggio ed Arluno.

La CUC permette la gestione centralizzata delle procedure di acquisizione di forniture, servizi e lavori, oltre che la realizzazione di economie di scala con la razionalizzazione delle risorse umane, strumentali ed economiche a disposizione di ciascun Comune.

100%


STATO DI AVANZAMENTO


Prevedere una rete di videocamere per meglio gestire aree comunali sensibili

Impegno già rendicontato nel tema “Sicurezza”

100%


STATO DI AVANZAMENTO


Implementare un servizio di teleassistenza

Il servizio di teleassistenza è attivo.

100%


STATO DI AVANZAMENTO